LO SAPEVI CHE…

L’olio è un “alimento funzionale”, ricco di molecole Nutraceutiche che hanno un effetto benefico sulla salute, riducendo il rischio di malattie. Scopri perché!

Marinare la carne con un velo di olio extra vergine di oliva prima di arrostirla protegge le proteine della carne dalla loro degradazione evitando così la formazione di ammine eterocicliche, sostanze tossiche e cancerogene (Monti et al., 2001).

Marinare la carne con un velo di olio extra vergine di oliva prima di arrostirla protegge le proteine della carne dalla loro degradazione evitando così la formazione di ammine eterocicliche, sostanze tossiche e cancerogene (Monti et al., 2001).

Cuocere il pomodoro con olio extra vergine di oliva attiva ed aumenta la biodisponibilitá del Licopene che ha la capacità di prevenire numerose patologie (malattie cardiovascolari, ipertensione, tumore alla prostata, osteoporosi, infertilità maschile, degenerazione maculare legata all’età -DMLE- ed altre). (Pernice et al., 2007)

Condire le pesche e le carote aumenta l’assimilazione dei CAROTENOIDI, molecole liposolubili, precursore della vitamina A. Si tratta di pigmenti dal potere antiossidante per la nostra salute, la pelle e le mucose.

Condire le pesche e le carote aumenta l’assimilazione dei CAROTENOIDI, molecole liposolubili, precursore della vitamina A. Si tratta di pigmenti dal potere antiossidante per la nostra salute, la pelle e le mucose.

frittura

Friggere con olio extra vergine di oliva è più salutare perché ha un punto di Fumo– temperatura sopra la quale un olio inizia a decomporsi e quindi a produrre sostanze tossiche (acroleina) – superiore ai 190°C. In paragone, l’olio di girasole non raffinato ha un punto di fumo di 110 °C e quello di arachide non raffinato di 160°C.